Cipolle, Peperoni e Swing

cipolle peperoni e swing

Cipolle, Peperoni e Swing

Per abitudine sostengo animate conversazioni con me stessa mentre cucino. Non è che sento le voci sia ben chiaro e non credo neanche che si tratti di soliloqui impercettibili, ma piuttosto di dialoghi calmi, sereni e pacati, interrotti solo da momenti di riflessione.  Confronto le mie inquietudini con l’impertubabilità delle cose del mondo e mi sento perfettamente inserita.  Del resto ci vivo dentro!

Gesti consueti mi fanno accaparrare gli attrezzi del mestiere: mestoli, forchette, piatti, ciotole e coltelli.

Oggi ho cucinato cipolle e peperoni.

Affetto l’aglio in punta di lama, e mi accorgo che il piatto è sbeccato. (Ogni volta mi dico “ non usare piatti sbeccati che poi con il calore si possono rompere!”  E allora buttalo via no? Ci penserò.)

Il coltello saetta in aria e così anche i peperoni sono affettati sottilmente e adagiati su un soffritto d’aglio in un ampia padella, ma solo dopo 10 minuti urlano, chiedono di essere rimestati. Lo faccio in modo accondiscendente e benevolo aggiungendo anche un po di sale e una manciata di peperoncino piccante (dell’orto) finemente tritato. Voi non sapete quanto siano sfrontati i peperoni.  Basta pensare ad un timido Edoardo Vianello che associava il peperone alla sua amata. “Da quando tu prendi, tu prendi il sol leone sei rossa spellata, sei come un pepero-one”

Le cipolle invece fanno piangere. Anche quando sono messe a sbollentare in una pentola con acqua salata. Hanno sempre l’aria drammatica di chi sa che gusto hanno le lacrime, ma a primavera si sa sono buone e condite con olio, sale e aceto balsamico sono anche deliziose.

Ci metterò sopra un rosso, fermo e color rubino. Che sa di pesca e nostalgia. Riepilogo a mente quella che sarà una giornata fatta di niente: solo cipolle, peperoni e swing.

 

 

Cipolle bianche bollite (per 4 persone)

6 cipolle bianche

Olio extra vergine di oliva

aceto balsamico

origano

Pulire e sbucciare le cipolle. Bollirle in una pentola per circa 30 minuti o fino a che saranno morbide.

Farle intiepidire e tagliare a metà orizzontalmente. Condirle con l’emulsione di olio, aceto, sale e origano e servirle.

Peperoni aglio e peperoncino (per 4 persone)

4 peperoni

Olio extra vergine di oliva

aglio

peperoncino fresco

sale

Pulire e affettare sottilmente i peperoni. Soffriggere l’aglio mondato a spicchi i abbondande olio, quando sarà dorato aggiungere i peperoni, rigirarli frequentemente sino a quando la loro consistenza non sia  morbida ma non flaccida, lasciateli croccanti sono più buoni.

A cottura ultimata salate e aggiungete un trito di peperoncino piccante.

Tags:

Mira

About

Adoro cucinare. Lo considero un atto rivoluzionario, se per rivoluzione s’intende l’attitudine a praticare atti di gentilezza a casaccio. Per me cucinare e’ come dispensare felicita’.

Visualizza tutti i post per

4 Responses

  1. Pa Goos says

    I love your writing style truly loving this site. “Truth is beautiful and divine no matter how humble its origin.” by Michael Pupin.

    • Mira
      Mira says

      Thank you very much continues to follow me .

  2. Filiberto Marrujo says

    Some truly prize posts on this site, saved to my bookmarks .

    • Mira
      Mira says

      I’m glad you like it as I write . Continue to followme